Home » Festival Città Impresa. La rivoluzione digitale al centro.

Festival Città Impresa. La rivoluzione digitale al centro.

L’Eco di Bergamo / di C.k.

Un appuntamento per analizzare le trasformazioni della rivoluzione digitale nel comparto manifatturiero, in cui Bergamo, perno dell’asse Milano-Brescia, locomotiva del contesto nazionale, occupa un ruolo fondamentale. Ma anche per capire come il sistema sta reagendo alle difficoltà che stanno investendo il contesto comunitario, dopo il rallentamento degli ordinativi e vista la forte integrazione del panorama locale con la filiera internazionale, e quali soluzioni adottare.

Torna a Bergamo, dal 7 al 10 novembre, il «Festival Città Impresa», rassegna giunta alla terza edizione e promossa da ItalyPost in collaborazione con il Comune e la Camera di Commercio di Bergamo, con la partecipazione di Assolombarda, Confindustria Bergamo (ma anche gli industriali bresciani, milanesi e brianzoli), Federmeccanica e l’Associazione Industriale Brescia. Il Km Rosso sarà il punto di riferimento della manifestazione, che apre all’aeroporto con una discussione sui temi dell’intermodalità con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, e in città (sala Funi di Ubi Banca) dove si parla della città del futuro con il sindaco Gori, la presidente di Ubi Banca (partner dell’evento con Brembo, Vivigas Energia, Fine Foods e QCom) Letizia Moratti e l’archistar Stefano Boeri. Venerdì alle 16,30, al Km Rosso, il direttore generale della Commissione europea Roberto Viola e il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli discuteranno di integrazione delle politiche 4.0 nel contesto nazionale e comunitario.

Il Point di Dalmine ospita venerdì 7 la seconda edizione del «Pid Innovation Day», dove si farà il punto sul «sistema Bergamo» a supporto dell’innovazione.

In parallelo l’iniziativa «La casa delle imprese», promossa da Federmeccanica e Italypost, che darà l’opportunità a 150 tra laureati e dottorandi di visitare aziende del territorio (Comac, Itema e Persico) e di svolgere colloqui. «Il Comune accompagnerà tutti gli attori del territorio nel processo di innovazione tecnologica – commenta il sindaco Gori -, con la certezza che investendo in digitalizzazione si crea sviluppo e occupazione».