Michael
Spence
A. Michael Spence è un'autorità nel settore della crescita nei paesi in via di sviluppo e della convergenza tra economie avanzate e in via di sviluppo. Professore emerito di Management alla Graduate School of Business della Stanford University, è Senior Fellow della Hoover Institution a Stanford e Distinguished Visiting Fellow del Council on Foreign Relations. Da settembre 2010 è professore di Economia alla Stern School of Business della New York University. Nel 2001, ha ricevuto il premio Nobel per le Scienze Economiche per il lavoro innovativo nel campo dell'economia dell'informazione. È stato nel Consiglio di amministrazione di MercadoLibre, Inc. e di un certo numero di aziende private e, in precedenza, nel Consiglio di Bank of America, General Mills, Genpact Ltd., Nike, Siebel Systems e Sun Microsystems. È stato membro del Consiglio della Stanford Management Company, che gestisce la dotazione dell'Università di Stanford, e della International Chamber of Commerce Research Foundation. È Consigliere Senior di Jasper Ridge Partners. Co-presiede (con il dottor Victor Fung) il Consiglio consultivo dell’Asia Global Institute ed è stato il Presidente de The Independent Commission on Growth and Development (2006-2010). È stato preside della Stanford Business School (1990-1999) e della facoltà di Arti e Scienze dell'Università di Harvard (1984-1990). Attualmente co-presiede una nuova commissione su Global Economic Transformation con Joe Stiglitz. Laureato in filosofia a Princeton summa cum laude, ha ricevuto una borsa di studio a Oxford, dove ha ottenuto un Master in matematica, e ha conseguito il dottorato in economia ad Harvard. Ha ricevuto il premio John Kenneth Galbraith per l'eccellenza nell'insegnamento e la medaglia di John Bates Clark per un "contributo significativo al pensiero e alla conoscenza economica". È autore di The Next Convergence: Economic Growth in a Multi-speed World. La sua tesi di dottorato è stata pubblicata con il titolo Market Signaling: Information Transfer in Hiring and Related Economic Processes. Ha ricevuto una serie di lauree ad honorem tra cui quella dell'Università di Toronto e dell'Università di Hong Kong.