Gregorio
De Felice
Head of Research and Chief Economist, Intesa Sanpaolo.
Laurea in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Commerciale L. Bocconi di Milano. Dopo un breve periodo trascorso presso l’Università come teaching assistant, nel 1983 inizia a lavorare presso l’Ufficio Studi della Banca Commerciale Italiana (BCI), di cui diventa responsabile nel 1995.
Tra il 1994 e il 1999 collabora al corso di Economia e Politica Monetaria presso l’Università Bocconi.
Dal 2007 al 2010, presidente dell’AIAF (Associazione Italiana per l’Analisi Finanziaria). Dal 2015 al 2018, presidente dell’ICCBE (International Conference of Commercial Bank Economists).
E’ membro del Chief Economists’ Group dell’EBF (European Banking Federation) e dei Consigli di Amministrazione di Prometeia, ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale), Associazione per lo Sviluppo degli Studi di Banca e Borsa (ASSBB), Associazione Nazionale per l’Enciclopedia della Banca e della Borsa (Assonebb), SRM (Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno), GEI (Gruppo Economisti di Impresa), Fondazione Bruno Visentini, Fondazione Manlio Masi, Fondazione Robert Triffin International (RTI), Rete Urbana delle Rappresentanze (RUR) e del Fondo pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo.
E’ membro del Comitato Scientifico di diverse associazioni e fondazioni.
È autore di pubblicazioni riguardanti l’andamento dei mercati finanziari, l'evoluzione del sistema bancario italiano ed europeo, la politica monetaria, la gestione del debito pubblico.
sabato 12 settembre 2020 / ore 18:00 - 19:15
Palazzo Chiericati
Le incognite del dopo covid. Ripresa lenta o veloce?
Sezione I grandi eventi
Intervengono
Francesco Daveri, economista, docente di Macroeconomic Practice School of Management, Università Bocconi
Gregorio De Felice, chief economist Intesa Sanpaolo
Francesco Giavazzi, docente di Economia politica Università Bocconi
Silvia Merler, responsabile della ricerca Algebris Policy Forum
Conduce
Massimo Fracaro, responsabile L’Economia del Corriere della Sera